Liceo Ariosto Ferrara

PROGETTIAMO I PROSSIMI CENTOCINQUANTANNI

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Warning
  • EU e-Privacy Directive

    Questo sito usa cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni. Usando il sito acconsenti che questo tipo di cookie siano caricati sul tuo computer.

    Leggi l'informativa privacy

De Chirico a Ferrara. Metafisica e avanguardie

E-mail Stampa

Palazzo dei Diamanti, 14 novembre 2015 – 28 febbraio 2016

Giorgio de Chirico, Il saluto dell'amico lontano, 1916. Collezione privata

Gli studenti del Liceo propongono ai loro coetanei un percorso di lettura della mostra De Chirico a Ferrara. Metafisica e avanguardie.

Cinque gruppi di ragazzi, coordinati dai docenti di storia dell’arte, hanno elaborato cinque schede di approfondimento della mostra a partire da altrettante parole-chiave: Ferrara, Occhio, Quadro nel Quadro, Manichino, Mito. L’intento è quello di sensibilizzare attivamente gli studenti alla conoscenza di questo importante momento della storia dell’arte, al quale la città di Ferrara e il nostro paese hanno dato un contributo fondamentale, e parallelamente ripercorrere i suoi legami con l’arte e la cultura del Novecento.

Protagonisti del progetto sono stati gli studenti dell’ultimo anno degli indirizzi classico, linguistico e scienze umane e i docenti del Dipartimento di Storia dell'Arte/Disegno e Storia dell'Arte, in collaborazione con la Fondazione Ferrara Arte e ENI.


Crediti:
Studenti delle classi 3A, 5T, 5W, 5P, 3C, 5X, 5Y, 5Q.
Docenti: Angela Pampolini (responsabile del progetto), Benedetta Buzzacchi, Caterina Pieri, Maurizia Torza.

Sei qui: Attività e progetti De Chirico a Ferrara. Metafisica e avanguardie