Liceo Ariosto Ferrara

PROGETTIAMO I PROSSIMI CENTOCINQUANTANNI

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Progetto "Ariosto Verde"

E-mail Stampa

Piccole azioni per migliorare la Terra

In coerenza al progetto formativo esplicitato nella Carta dei Servizi la Scuola individua nell’educazione ambientale un obiettivo essenziale di crescita umana e culturale delle nuove generazioni.
Ariosto Verde si propone di sensibilizzare i ragazzi alle problematiche ambientali, di educarli ad uno sviluppo sostenibile e renderli capaci di partecipare responsabilmente e criticamente alla gestione ecologica e democratica del proprio territorio.
Tale progetto si articola in una fase teorica relativa al tema in oggetto, e in una incentrata sul Fare, così da abituare i ragazzi ad essere operativi e concreti. Si struttura su due fronti: Alimentare e Ambientale.

Questo anno scolastico le tematiche affrontante saranno:

La raccolta differenziata: migliorare le pratiche e potenziare il monitoraggio per individuare la quantità di anidride carbonica non immessa in atmosfera.

L’educazione alimentare: divulgare i principi di un’alimentazione equilibrata, promuovere uno stile alimentare basato sul gusto e sul consumo di frutta e verdura e proporre merende biologiche di frutta di stagione a km 0 durante l’intervallo.

Le olive dell’Ariosto: Nel giardino del Liceo sono presenti 25 ulivi piantati nel 2005 a ricordo del Preside e dei 24 allievi, ebrei, espulsi dalla scuola nel 1938, a seguito delle leggi razziali. Ogni anno i ragazzi si occupano della potatura degli alberi, della raccolta e lavorazione delle olive. Le olive vengono portate al frantoio presso “ La Corte dell’Abbadessa” a San Lazzaro di Savena (BO) dove gli studenti assistono alla spremitura. Dopo aver elaboratole etichette, l’olio prodotto viene imbottigliato dagli
studenti.

Puliamo il mondo: “Puliamo il Mondo” è l'edizione italiana di Clean up the World, il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo. Portata in Italia nel 1993 da Legambiente, che ne ha assunto il ruolo di comitato organizzatore, è presente su tutto il territorio nazionale grazie all’instancabile lavoro di oltre 1.000 gruppi di "volontari dell'ambiente", che organizzano l'iniziativa a livello locale in collaborazione con associazioni, aziende, comitati e amministrazioni cittadine. La scuola partecipa al progetto dall’anno scolastico 2009-10.

Il nostro ambiente scolastico: migliorare lo spazio esterno della scuola in modo da renderla fruibile sia come aula verde che come contenitore per le diverse attività attraverso la cura del verde. Il progetto sarà realizzato con strategie laboratoriali nei quali sarà fondamentale la centralità dello studente.

Responsabile del progetto è la prof.ssa Cristina Carrà.

Sei qui: Home